Pavimento per la casa: i materiali più utilizzati

Data inserimento 23/05/2018 - 15:29


Pavimento per la casa: i materiali più utilizzati

Scopriamo i materiali più usati per il pavimento della casa 

Tra gli elementi strutturali della casa più importanti c'è senza dubbio il pavimento. Essi non ricoprono solo il ruolo di rivestimenti, ma hanno un importante valore estetico. 

I pavimenti per la casa dovranno dare, quindi, un primo impriting per l'arredamento: devono piacere e devono allinearsi con lo spirito di design secondo il quale si vuole arredare. Ma devono anche essere funzionali, resistenti, e soprattutto pratici da mantenere. Per sceglierli in maniera mirata, occorre quindi conoscere i materiali e le spese di manuntenzione e riparazione. Ecco quindi una breve guida sui materiali più usati per i pavimenti per la casa

I materiali utilizzati per il pavimento della casa

scegliere il pavimento giusto può non essere facile. Le cose da tenere a mente, principalmente sono: l'ambiente della casa, il modo in cui si desidera mantenerlo. il budget a disposizione e l'effetto complessivo che avrà sulla casa. Vediamo i materiali più comuni.

Pavimento in PVC

Il pavimento in PVC è facile da gestire, sia durante la messa a terra, sia la manutenzione. Disponibili nelle più svariate gamme cromatiche, il pavimento in PVC è versatile e conveniente, e adatto a tutti i tipi di arredo moderno. 

Pavimento in resina

Il pavimento in resina è uno dei più gettonati per la facilità con cui is può pulire e mantenere ed è presente in molti stili e decorazioni e alla resistenza all'usura e agli attacchi di acidi. Avendo diversi coefficienti di porosità e permeabilità ai liquidi e ai vapori sono adatti anche ad ambienti  umidi come il bagno o gli esterni. 

Pavimento in parquet

Il parquet viene realizzando con sottili tavole di legno fissate al massetto, che poi vengono verniciate e lucidate. Il parquet è particolarmente amato per l'atmosfera che anche da solo riesce a creare. tuutavia è uno dei materiali più delicati. Necessita di molta manutenzione, e trattarlo solo con prodotti specifici, stando attenti a non rigarlo o scheggiarlo. Per il parquet si utilizzano in genere quattro tipologie di materiali:

  1. Parquet massello: è il materiale tradizionale per il parquet. È possibile levigarlo diverse volte se lo strato di legno lo consente. Infatti la levigatura assotiglia i listelli. Il parquet massello è venduto direttamente sotto forma di listelli e va levigato e trattato.

  2. Parquet prefinito: parquet già levigato e verniciato, pronto per essere usato. È costituito da due strati, uno di legno nobile, in superficie e uno di legno povero. Molto stabile e gli sbalzi di temperatura o l'umidità non lo compromettono, grazie proprio alla presenza del doppio strato. Per migliorarne le prestazioni si aggiunge un altro strato di legno nobile. 

  3. Parquet impiallacciato: caratterizzatp per la presenza di uno strattp do òegmo molto pregiato, sottilissimo, di appena 1mm. È molto simile d'aspetto a quello prefinito, per cui occorre controllare lo spessore del legno, è meno isolante e meno esoso. Il parquet impiallacciato non è levigato, e viene trattato con prodotti specifici. 
  4. Parquet laminato: presenta la superficie in plastica colorata, ed è la tipologia di parquet più resistente. Diffuso per la sua resistenza e la varietà cromatica, produce molto efficaciamente le venature del legno. È un materiale molto isolante, per cui garantisce isolamento acustico e termico. 

Pavimento in ceramica

La ceramica rappresenta una delle situazioni più diffuse per il rivestimento del pavimento, di qualsiasi ambiente si tratti. Versatile, resistente la ceramica viene incontro a ogni tipologia di esigenza per l'altissimo numero di qualità in commercio. La ceramica è perfetta anche per gli ambienti esterni, ed è il materiale "storico" per il pavimentoe il suo fascino non tramonta. 


Contattaci

Cerchi un immobile a Roma in costruzione o pronta consegna? Contattaci per una consulenza.


Contattaci, senza impegno